Accesso remoto

Le credenziali SIPER vengono rilasciate dall'Amministrazione centrale del CNR a tutti i nuovi dipendenti.

Su richiesta e previa autorizzazione del direttore dell’istituto o del delegato di sede, le credenziali SIPER possono essere rilasciate anche a personale non dipendente CNR. Vedi come ottenerle.

E' il servizio di autenticazione federata della Federazione IDEM del GARR

Consente, con le proprie credenziali istituzionali del CNR (vedere Come ottenere le credenziali SIPER), di avere accesso a diversi servizi, sia del CNR che messi a disposizione dalla comunità GARR, per esempio:

  • accedere da casa, o da una qualunque postazione Internet al di fuori dell'Istituto, direttamente alle piattaforme Elsevier Science Direct, Springer e ISI Web of Science;
  • richiedere articoli tramite il Servizio NILDE;
  • accedere a molte altre risorse messe a disposizione dalla Federazione IDEM, quali: piattaforme per Videoconferenza del GARR, MOODLE per creare corsi interattivi online, IDEM-Blog per creare blog, ed altri in continua crescita.

Per autenticarsi sui servizi della federazione IDEM, selezionare "Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)" dal menu delle organizzazioni proposte dal servizio.

Se accedendo ad un sito il vostro browser visualizza un messaggio di errore "strano" simile a questo:

Impossibile raggiungere il sito

La pagina web all'indirizzo https://www.repubblica.it/ potrebbe essere temporaneamente non disponibile oppure è stata permanentemente spostata a un nuovo indirizzo web.

ERR_TUNNEL_CONNECTION_FAILED

significa che il sito è in HTTPS e vi state collegando dall'interno dell'Area della Ricerca di Bologna.

Soluzione: disabilitare il proxy. 

in quanto caso infatti il proxy non serve per accedere alle risorse della Biblioteca perchè gli IP dell'Area di Ricerca di Bologna sono già registrati sui siti degli editori.

Per gli utenti degli istituti IRA/INAF, IASF-BO e IMM-BO le impostazioni per il proxy sono le seguenti:

IASF-BO/INAF: Host: proxy.bo.cnr.it   Port: 8083
IMM-BO: Host: proxy.bo.cnr.it   Port: 8084
IRA/INAF: Host: proxy.bo.cnr.it   Port: 8085

Per gli utenti degli altri istituti invece la configurazione è la seguente:

Host: proxy.bo.cnr.it   Port: 8082

Importante: Selezionare l'opzione "Utilizza lo stesso proxy per tutti i protocolli".

La procedura per configurare il proxy nel proprio computer differisce a seconda del browser:

Internet Explorer: Strumenti > Opzioni internet > Connessioni > Impostazioni LAN > Utilizza un proxy ... e inserire i dati sopra indicati per l'HOST e per la PORTA
Mozilla Firefox: Strumenti > Opzioni > Avanzate > Rete > Impostazioni > Manual Proxy Configuration e inserire i dati sopra indicati per l'HOST e per la PORTA.

L'indirizzo IP del server proxy.bo.cnr.it corrisponde attualmente al numero 192.167.161.20

Cosa fare nel caso in cui vi siate dimenticati username e password del proxy della biblioteca?

Gli utenti degli Istituti IRA/INAF, IASF-BO/INAF e IMM-BO  devono rivolgere agli amministratori di rete dei relativi Istituti in quanto utilizzano le credenziali rilasciate dal proprio istituto e sono valide anche per la Biblioteca.

Tutti gli altri utenti possono recuperare le credenziali dimenticate cliccando qui 

La Biblioteca mette a disposizione di tutti gli utenti dell’Area il servizio di proxy, per poter accedere alle risorse elettroniche (banchedati, ejournals, ebooks ...) anche fuori dalla rete del CNR (per esempio da casa o da un qualsiasi indirizzo non autorizzato).

Per utilizzare il servizio proxy occorre registrarsi come utenti della Biblioteca d'Area e ottenere le credenziali di accesso ai servizi della biblioteca.

Per usare il proxy, si deve configurare il proprio browser

Il proxy è utile solo quando si è fuori dalla rete dell'Area del CNR di Bologna perché tutti gli indirizzi IP delle reti di Area sono già abilitati sui siti degli editori (in questo caso il proxy non solo è inutile, ma rallenta anche la connessione).
Il proxy non fa altro che far uscire tutto il traffico WEB attraverso l'indirizzo IP del proxy (192.167.161.20), che è riconosciuto dagli editori,

È bene sapere che tutta la navigazione fatta a partire dal vostro browser, quando si è configurato il proxy, viene tracciata: pagine visitate, bytes trasferiti, durata connessioni, identità del navigante, sia indirizzo IP che username utilizzato. Questo per poter tenere sotto controllo la qualità del servizio e, in caso di segnalazioni di abusi da parte degli Editori (per esempio, scarico massiccio di full-text) poter bloccare comportamenti non consentiti.

Vi ricordiamo pertanto che il proxy dovrebbe essere utilizzato SOLO quando necessario accedere alle risorse elettroniche, e DOVREBBE ESSERE DISATTIVATO in tutti gli altri casi (basta togliere la spunta "usa il proxy" nelle impostazioni del browser). Operazioni come guardare video in streaming, fare videconferenze via web (es WebEx o prodotti analoghi), scaricare moli di dati scientifici ecc... "via proxy" rischiano di danneggiare tutti gli altri utenti, perchè viene impiegata (e talvolta saturata) inutilmente la banda di rete disponibile.

La Biblioteca mette a disposizione di tutti gli utenti dell’Area il servizio di proxy, per poter accedere alle risorse elettroniche (banchedati, ejournals, ebooks ...) anche fuori dalla rete del CNR (per esempio da casa o da un qualsiasi indirizzo non autorizzato).

Per utilizzare il servizio proxy occorre registrarsi come utenti della Biblioteca d'Area e ottenere le credenziali di accesso ai servizi della biblioteca.

Gli utenti degli istituti IRA/INAF, IASF-BO e IMM-BO invece, NON devono registrarsi perchè possono utilizzare direttamente le loro credenziali (username/password) istituzionali anche per il proxy.

Vedi anche come configurare il proxy e come utilizzarlo correttamente.

Per alcune risorse è possibile autenticarsi direttamente senza passare per il proxy (vedi Che cos'è il servizio di autenticazione IDEM-GARR).

Regolamento

L'orario di apertura al pubblico è dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 20:00.

È necessario dotarsi di tesserino di riconoscimento rilasciato dalla portineria (previo deposito di un documento di identità valido) che dovrà essere reso visibile al personale della biblioteca.

E' vietato entrare con borse (sono considerate borse anche le custodie dei pc), cappotti, caschi, oggetti personali e altri oggetti voluminosi, che dovranno essere depositati nel guardaroba posto fuori dall'ingresso della biblioteca.

Il guardaroba è destinato esclusivamente agli utenti della biblioteca.

La chiave dell'armadietto viene assegnato unitamente al tesserino di riconoscimento, dopo aver consegnato un documento di riconoscimento valido alla portineria.

La chiave deve essere custodita dagli utilizzatori e riconsegnata all'uscita della biblioteca unitamente al tesserino di riconoscimento.

Gli armadietti devono essere liberati in giornata ed è vietato trattenere la chiave oltre il periodo di permanenza in biblioteca.

Il personale effettuerà dei controlli periodici e il materiale depositato oltre il periodo consentito verrà rimosso. Non ci si assume la responsabilità dei valori.

Chi avesse particolare necessità di utilizzare un armadietto per più di un giorno dovrà farne richiesta al personale della biblioteca che ne attiverà la richiesta per un massimo di trenta giorni.

È possibile collegarsi alla rete con il proprio portatile o dalle postazioni in sala, tramite Wi-Fi o cavo si rete e  richiedendo un account personale presso il Punto informazioni.

L'account viene rilasciato dietro presentazione di un documento di identità in corso di validità e ha durata semestrale, rinnovabile alla scadenza.

Il traffico internet della rete GARR è controllato e qualsiasi uso illecito della rete, tra cui il download di film o altri prodotti protetti da copyright, verrà sanzionato.

Vedere qui le modalità di connessione alla rete Wifi

È possibile fotocopiare a pagamento, nel rispetto della vigente legge sul Diritto d'autore, i documenti presenti nelle collezioni della biblioteca e stampare dai computer di sala.

Non è consentito effettuare riproduzioni e stampe di materiale proprio.

Per usufruire del servizio occorre richiedere l'assistenza del personale.

Libri e riviste cartacee

La collocazione delle riviste su carta è composta da numeri e lettere, ad esempio  540 II/51A :
  • 540 è il numero della classificazione Dewey che identifica la disciplina (es. 540 Chimica).
  • II è il livello della biblioteca in cui si trova; la biblioteca è suddivisa in quattro livelli: I è il piano terra dove vengono collocate le riviste di interesse generale e quelle di Fisica, I-e  piano terra esterno (le scaffalature poste lungo il corridoio esterno della sala consultazione), II il primo piano dove troviamo ancora riviste di Fisica e Chimica, III secondo ed ultimo piano dedicato alla Chimica, Scienze della Terra, Biologia, Agricoltura, Tecnologia e Astronomia.
  • 51 è il numero corrispondente allo scaffale.
  • A è la lettera del ripiano.

Pianta delle collocazioni

Dopo avere trovato la rivista che stavamo cercando sul catalogo ACNP, possiamo visualizzare tutti i fascicoli arrivati posizionandoci sulla dicitura Ultimi fascicoli che troviamo di fianco al posseduto della rivista.

I fascicoli dell'anno in corso si trovano nelle emeroteche poste lungo la circonferenza della sala consultazione.

Le collocazioni dei libri riportate nel catalogo sono composte nel seguente modo:

denominazione sezione + sigla collocazione + sequenza numerica.

Per esempio: BIBLIO 700L 00011 oppure IRA-IASF A26 00033

  • La denominazione della sezione indica il luogo in cui è collocato fisicamente il libro, secondo lo schema riportato sotto.
  • La sigla di collocazione indica l'argomento o lo scaffale in cui è collocato il libro.
  • La sequenza numerica indica l'ordine progressivo di collocazione sullo scaffale.

Tutti i libri collocati in biblioteca (sezioni BIBLIO e ISAC-BDA) sono a scaffale aperto, liberamente consultabili e si trovano nell'anello esterno al I piano.

I libri con collocazione BIBLIO sono collocati per argomento e si trovano nello scaffale di fronte ai portariviste (anello esterno lato destro). I libri con collocazione ISAC-BDA sono collocati per posto fisso e si trovano nello scaffale tra le due porte gialle degli uffici.

Pianta delle collocazioni

Catalogo CNR@LINK

CNR@LINK è il catalogo di tutte le risorse elettroniche sottoscritte dalla Biblioteca d'Area.

Il catalogo è utile per controllare:

- se la biblioteca sottoscrive un determinato ejournal e per quali annate (è possibile cercare per titolo o per subject category),

- se è abbonata alla versione cartacea del periodico e per quali annate

- se sottoscrive un determinato ebook (è possibile cercare per titolo o per publisher)

Attraverso la maschera di ricerca Citation Linker è  possibile ricercare anche a partire dalla citazione esatta di un articolo.

Il catalogo contiene anche tutti i journal open access indicizzati in DOAJ.

Cliccando sul simbolo  che compare accanto ai risultati di ricerca, è possibile accedere al menu dei servizi digitali resi disponibili dalla biblioteca per quel journal: accesso al full text, eventuale copia cartacea, richiesta di document delivery, segnalazione di malfunzionamenti e altri servizi informativi aggiuntivi.

Esempio di menu generato cliccando sul simbolo accanto a un journal

Il bottone è una nuova icona visibile nelle banche dati bibliografiche o nelle piattaforme degli editori scientifici a cui è abbonata la biblioteca.

E' uno strumento che permette il collegamento diretto tra le citazioni di articoli, libri, e-prints, etc rintracciate su di una banca dati o in un journal e le risorse disponibili e i servizi specifici erogati per gli utenti dalla biblioteca.

Il bottone compare accanto ad ogni risultato di ricerca; cliccando l'utente viene rimandato ad una scheda che presenta tutti i servizi digitali disponibili per quel determinato documento: per primo l'accesso al full text e a seguire una serie di servizi digitali alternativi per recuperare il documento di interesse.

Tra i servizi viene riportata l'indicazione della presenza della versione cartacea del documento in biblioteca, la possibilità di inoltrare direttamente la richiesta di Document Delivery via NILDE (con caricamento automatico dei dati bibliografici), la possibilità di segnalare un malfunzionamento ai bibliotecari.  Inoltre è possibile accedere a informazioni aggiuntive come per es. l'Impact Factor della rivista relativa al documento citato.

Attualmente il servizio è attivo per le seguenti risorse: Web of Science, PubMed, ScienceDirect di Elsevier e Royal Society of Chemistry. Nelle piattaforme degli editori il bottone compare solo quando il full text non è accessibile perchè la Biblioteca non sottoscrive la risorsa.

A volte può succedere che cliccando su "Full text available" il sistema non rinvi in maniera puntuale al singolo articolo ricercato, ma rimandi "genericamente" alla home del journal o agli indici del volume in cui è contenuto l'articolo.

Questo capita per problemi di incompatibilità tra la struttura delle piattaforme degli editori e il sistema di linking su cui si basa il servizio CNR@LINK. (Per esempio può succedere per i journal dell'editore Royal Society of Chemistry).

In questi casi è possibile segnalare l'anomalia direttamente ai produttori, cliccando sulla dicitura "Report Broken Links".

Catalogo ejournals e ebooks
Catalogo libri
NILDE Document Delivery
Elenco editori e banchedati
Open Access Button
Orari

Eventi

Registrazione utenti

Gli utenti possono accedere ad alcuni servizi solo se in possesso di credenziali personali appositamente rilasciate.
Clicca qui per registrarti o per recuperare le credenziali.

Contattaci

Segnalazioni, suggerimenti e richieste: biblio@area.bo.cnr.it